Come entrare nella zona in esecuzione

Entrare nello stato mentale, chiamato “zona”, dove l’esecuzione sembra sforzata e la mente può apparentemente trascendere il dolore, è un obiettivo molto ricercato di molti atleti. La zona è inafferrabile perché coinvolge l’integrazione degli elementi coscienti e inconsci del movimento. Una volta che sei diventato consapevole del movimento, non sei più nella zona. Esistono tuttavia esercizi mentali che possono essere adottati per migliorare la connessione corpo-corpo che aiuterà un corridore ad entrare nella zona.

Condurre un rituale pre-eseguito in uno spazio tranquillo 30 minuti prima della tua corsa. Steven Ungerleider, autore di “Mental Training for Peak Performance”, si riferisce a questo come la Perfect Timing e Energy Zone. Durante questo periodo, pratica la respirazione rilassata visualizzando il corso e immagina di finire la corsa forte e rinfrescata. Controllare due volte i nodi delle scarpe e di avere tutto il necessario per correre. Vuoi liberare la mente di qualsiasi disordine. Un rituale pre-gara imposta le fondamenta che vi aiuteranno ad entrare nella zona durante la corsa.

Avviare l’esecuzione e concentrarsi su un ritmo o una cadenza. Ascolta il suono dei tuoi piedi sul marciapiede o sul sentiero e lo trasformi in musica nella tua mente. Ogni colpo di piede è il battito di un tamburo.

Ascoltate il tuo respiro e concentrate su ogni inalazione ed espirazione. Ascolta come si riferisce al ritmo che i piedi fanno.

Spostare la messa a fuoco al tuo respiro mentre sposta il suono dei tuoi piedi sullo sfondo. Permette alla tua mente di rilassarsi e di affondare la sensazione del respiro. È necessario raggiungere uno stato di coscienza inconscia e tentare di rimanere lì senza tentare coscientemente di farlo. Se cerchi di costringerti ad essere nella zona, non potrai mai raggiungere questo stato di connessione corpo-corpo. Il concetto è simile a farti dormire. Più difficile cercare di pensare a dormire, più sveglio diventerai.