Come tagliare il glutine

Il glutine è una proteina trovata in alcuni cereali, come la segale, a malapena, il grano e la semola. Nelle persone con malattia celiaca, il glutine provoca infiammazione nell’intestino tenue che danneggia il tratto digestivo e interferisce con l’assorbimento dei nutrienti. Altre persone potrebbero non essere in grado di consumare glutine a causa di un’intolleranza o di allergie alla proteina. Anche se è possibile tagliare il maggior numero di glutine evitando tutti gli alimenti che contengono segale, orzo e grano, il glutine è presente in piccole quantità in un gran numero di alimenti. Per eliminare completamente il glutine dalla vostra dieta, dovrai lavorare con un nutrizionista per creare un elenco di tutti gli alimenti con glutine.

Leggere attentamente le etichette quando acquistate e prima di mangiare, e attenersi a cibi che sostengono di essere stati fabbricati in un impianto dedicato senza glutine. Il glutine è spesso nascosto nell’elenco degli ingredienti e alcuni alimenti che non contengono direttamente il glutine possono essere stati prodotti in una fabbrica che produce prodotti di grano. Alcuni additivi alimentari contengono anche la proteina. Gli ingredienti da evitare includono l’orzo, la farro, il malto, la salsa di teriyaki, la salsa di soia, il MSG, la proteina vegetale, i sapori del fumo, i colori artificiali, il colore del caramello e la proteina vegetale idrolizzata. È inoltre necessario evitare i mix di spezie, i condimenti ei sughi a meno che non siano etichettati senza glutine.

Scegliere la farina di cottura con un’etichetta “senza glutine”. Molti tipi di miscela di pane, waffle e muffin, pizze pizza e altri alimenti sono disponibili senza glutine.

Incorporare i cereali sicuri nella vostra dieta quotidiana. Il riso di moro, il miglio, il lino, il quinoa, il grano intero, la tisana, il sorgo, il grano saraceno e l’amaranto sono alcuni granelli che sono in fibra alta e non contengono glutine. Potrebbe essere necessario visitare uno specialista per ottenere questi cereali. Vorresti anche sapere se i cereali acquistati vengono trasformati in una pianta che elabora il glutine, in quanto potrebbero esservi contaminazioni incrociate dall’apparecchiatura. Molte etichette alimentari offrono ora queste informazioni in ottima qualità.

Cuocere con pasta senza glutine. Molte specialità e negozi interi alimentari portano pasta di amaranto, mais, quinoa e riso.

Eliminare gli alimenti trasformati, le carni impanate, i cereali pronti per mangiare e prodotti multipli di ingredienti dalla vostra dieta. Molti di questi contengono glutine. Anche le carni congelate, come i petti di pollo o il tacchino, possono avere glutine in una soluzione in cui vengono iniettati.

Scegliere cibi per ingredienti singoli, come frutti interi, verdure, pesce, carne magra, riso e patate.

Attenzione alle fonti non alimentari di glutine. Alcuni rossetti, dentifrici e farmaci contengono glutine. Secondo il sito web della Società Gluten Free Society, molti integratori vitaminici sono prodotti con basi di grano e dovrebbero essere evitati se non specificamente dicono di essere privi di glutine.