Come ridurre la produzione di cheratina

La produzione di cheratina aumentata è responsabile di una condizione chiamata cheratosi pilaris. I sintomi della cheratosi pilaris includono urti asciutti induriti che hanno una tonalità gialla sulla superficie della pelle. La tonalità gialla è il risultato di una cheratina che si è indurita sotto la superficie della pelle per formare una spina. Rimuovere la spina o esfoliante potrebbe peggiorare questa condizione, in quanto non è un’infezione batterica, ad esempio con l’acne. Al fine di ridurre la produzione di cheratina, è importante seguire attentamente le istruzioni del dermatologo e utilizzare tutti i farmaci come indicato.

Applicare i prodotti contenenti acido lattico al sito di sovrapproduzione della cheratina due volte al giorno. Secondo la Mayo Clinic, l’acido lattico ammorbidisce e inibisce la sovrapproduzione della cheratina nella pelle. Idratanti e creme a base di acido lattico sono disponibili sul bancone presso il tuo negozio di farmacie o di bellezza.

Bagnare la pelle quotidianamente dopo il bagno. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, i diluenti che contengono urea, acido glicolico, acido salicilico, tretinoina o vitamina D possono essere raccomandati dal dermatologo. L’idratazione giornaliera può richiedere diversi mesi per migliorare la condizione ei sintomi possono tornare se si interrompe l’uso.

Applicare creme cortisteroide come indicato dal tuo dermatologo. Questi sono creme anti-infiammatori di prescrizione che riducono il fatturato delle cellule di cheratina e diminuiscono l’infiammazione della pelle. Secondo la Mayo Clinic, i cortisteroidi sono per uso a breve termine solo come uso a lungo termine può aggravare la pelle, causando eccessiva secchezza e altre irritazioni.

Optare per un retinoide topico della prescrizione. I retinoidi sono derivati ​​da vitamina A e aiutano a prevenire l’intasamento dei follicoli. Secondo la Mayo Clinic, i retinoidi possono essere un trattamento efficace, ma la secchezza e l’irritazione cutanea possono verificarsi in individui con pelle sensibile.

Esegui un umidificatore nella tua casa per tutta la giornata. Questo mantiene l’umidità nell’aria, impedendo la pelle di essiccazione e sovrapproduzione della cheratina all’interno della pelle. La Clinica Mayo suggerisce l’utilizzo di un umidificatore portatile che può essere collegato al forno domestico. Ciò consente di distribuire uniformemente l’umidità in tutta la casa anziché una sola stanza.